SOLE E GIOIA

comunità alloggio per minori

Si scrive comunità alloggio. Si legge casa. E non solo perché ci sono stanze da letto, cucina, soggiorno, spazi di condivisione. 

Casa è dove ci sentiamo al sicuro, protetti. I turbamenti, i traumi, le "scosse" della vita non sono così forti da buttare giù le pareti. E, nonostante tutto, riusciamo a scorgere, seppur flebile e sfocato, l'orizzonte del futuro. 
Per i ragazzi che passano da qui, la comunità alloggio "Sole e Gioia" è questo. E nella sua identità ci sono la storia e il senso della missione dell'ODA. La comunità esiste da sessant'anni, quando ancora l'Opera diocesana assistenza di Catania si chiamava Pontificia opera di assistenza. Sorgeva a San Giovanni La Punta e dava ricovero a cento ragazzi. Minori tolti dalla strada, da contesti sociali e familiari attraversati da profondo disagio, cui l'ODA garantiva non solo la soddisfazione di esigenze primarie. Era soprattutto un centro di recupero del presente e di costruzione di un futuro meno precario.
 
Il passare del tempo non ha minato i valori e le priorità di "Sole e Gioia", che a distanza di sessant'anni continua a svolgere la propria missione sociale. Una missione difficile ma necessaria, che vede coinvolti operatori e ospiti in un mutuo scambio di dare e ricevere. Accogliere e guidare da un lato, concedere il bene prezioso della fiducia e aprirsi, forse per la prima volta, a prospettive di vita meno buie e povere di possibilità.
 
La comunità ospita una decina di minori di sesso maschile, di età compresa tra i 14 e  i 18 anni, segnalati dai Servizi sociali sulla base di decreti di allontanamento emessi dal tribunale dei minori. L'ingresso dei ragazzi in comunità si rende necessario per la loro cura, crescita e tutela.

VALORI

  • Lavoriamo per favorire, mantenere e migliorare, laddove sia possibile, il legame con la famiglia d'origine

  • Ogni minore ospite è un universo unico e da preservare. Per questo operiamo su progetti educativi individualizzati, che siano in grado di rispondere alle esigenze specifiche del minore, tenendo conto della realtà comunitaria e della rete dei servizi esistenti

  • Diamo centralità all'identità dei bambini e dei ragazzi che ospitiamo, puntando a portarne alla luce desideri e possibilità reali attraverso attività ludico-ricreative che possano sviluppare le loro potenzialità espressive e socio-relazionali

  • Su una relazione educatore-minore di qualità si basa l'efficacia degli interventi educativi. Per questo i nostri operatori hanno competenze professionali tali da poter essere d'aiuto e sostegno concreti al percorso di recupero

OBIETTIVI

  • Valorizzazione delle potenzialità

  • Potenziamento delle capacità affettive, sociali e relazionali

  • Crescita dell'autonomia

  • Interazione attiva con la famiglia di riferimento e le agenzie del territorio

Contatta la Comunità

Via del Bosco 208 - Mascalucia (CT)

095 910561

Fondazione ODA - Opera Diocesana Assistenza Catania

Ente ecclesiastico - Ente morale D.P.R. n. 809 del 24/04/1963 - Registro Persone giuridiche n. 95 Prefettura di Catania

©Copyright ODA Catania 2017-2019 | Tutti i diritti riservati